Marketing relazionale, il modello che fidelizza i clienti

Marketing relazionale, il modello che fidelizza i clienti

Il marketing relazionale è alla base della maggior parte delle strategie attuali di comunicazione. Esso è utile non soltanto per guadagnare clienti, ma anche – e soprattutto – per fidelizzarli, cioè per “tenerseli stretti”.

Per molti medici svolgere la propria professione è come una vocazione, ma senza i dovuti introiti questa “missione” non potrà essere compiuta. Ed ecco che il medico – nel nostro caso il chirurgo estetico – dovrà essere anche un buon imprenditore.

I principi del marketing relazionale

I principi del marketing relazionale

Il marketing relazionale è nato negli anni Ottanta per aiutare le aziende a trarre vantaggio dalla nascita e diffusione dei nuovi media. Si tratta di un modello bidirezionale, che si è andato a sostituire a quello unidirezionale del marketing transazionale.

Il presupposto sul quale si fonda tale modello di marketing – sempre all’avanguardia – è che i clienti già acquisiti siano la chiave del successo di un’azienda, soprattutto se si ragiona sul lungo periodo. Dunque, il marketing relazionale va a coccolare questi costumer attraverso delle strategie mirate e personalizzate di customer loyalty.

Con il marketing relazionale vi è un ribaltamento dei ruoli: la posizione centrale non è più occupata dal brand aziendale ma dal cliente.

Marketing relazionale one-to-one, come funziona

Marketing relazionale one-to-one, come funziona

Uno dei più rinomati metodi di relationship marketing è quello one-to-one, che prevede una comunicazione personalizzata tra azienda e cliente/paziente. In altre parole, saranno inviati dei messaggi creati su misura per ciascun cliente – o target di clienti. Ma non è tutto. Ai clienti verrà data anche l’opportunità di esprimere la propria opinione, di interagire in maniera libera ed informale con l’azienda.

Questa tipologia di marketing permette di abbattere le barriere che fino a qualche decennio fa si interponevano tra le imprese ed i loro clienti. Grazie al marketing one-to-one, quindi, il cliente svilupperà un rapporto di fiducia e complicità con il brand aziendale, tendendo a privilegiarlo rispetto agli altri della stessa categoria commerciale e a rimanervi fedele nel tempo.

Come applicarlo alla medicina estetica

I principi del marketing relazionale

Per applicare il marketing relazionale one to one alla medicina estetica ci sono diverse strategie. Quelle più diffuse e redditizie riguardano i social network. Tuttavia, anche l’utilizzo dell’email marketing e la creazione di un numero di telefono dedicato al costumer care possono risultare delle armi vincenti.

Ma come fanno i social network, l’email marketing ed un numero di assistenza clienti a fidelizzare i nostri pazienti? Come è noto – e come è già stato accennato – questi mezzi di comunicazione permettono di intraprendere una comunicazione bidirezionale con i nostri pazienti e curarli contemporaneamente uno ad uno. Si tratta di un importante traguardo per il marketing, che fino a qualche decennio fa non aveva gli strumenti per attuare strategie di questo tipo.

Il paziente, nell’one-to-one marketing ha la possibilità di dire la sua, di esprimere i suoi gusti, le sue idee. Ed è proprio questo il punto di forza delle strategie di marketing relazionale. La possibilità – da parte della clinica estetica – di modificare la propria offerta a seconda delle esigenze, preferenze e bisogni dei pazienti. Oggi esistono diversi tools che permettono di analizzare le abitudini degli utenti/pazienti, al fine di sviluppare la strategia di marketing che meglio si adatta ai propri interlocutori.

Se hai una clinica estetica e vuoi fidelizzare i tuoi pazienti con la giusta strategia di marketing relazionale one-to-one, rivolgiti al nostro team specializzato compilando il form CONTATTI del sito. 

Commenti Facebook


2019 © Prolutionmedical.it - All rights reserved.